La DAC, o dermatite allergica da contato, è una patologia cutanea di tipo infiammatorio, che in Europa affligge circa il 20% della popolazione ed è caratterizzata dalla comparsa di lesioni pruriginose e arrossate che compaiono nella zona di contatto e che successivamente si possono diffondere a distanza.
Questa risposta infiammatoria locale è dovuta al contatto con sostanze a basso peso molecolare allergizzanti (come nichel, lattice, profumi e oli essenziali puri) che, attraversando l’epidermide, vengono riconosciuti dal sistema immunitario e registrati come antigeni (fase di sensibilizzazione). In seguito a un successivo contatto con la sostanza, i linfociti T (globuli bianchi) raggiungono l’epidermide provocando danno tissutale con comparsa di lesioni con eritema, edema, formazione di vescicole e croste da grattamento.
I fattori che predispongono il soggetto a questa ipersensibilità ritardata possono essere:
cute sottile
alterazioni del film idrolipidico
utilizzo di detergenti aggressivi
frequente contatto con sostanze allergizzanti
utilizzo di sostanze irritanti
ripetuto lavaggio delle mani
Norme d´igiene da adottare:
1) Fare bagni o docce utilizzando prodotti emollienti/ oli diluiti in vasca
2) Utilizzare solo detergenti, non saponi o sostanze schiumogene e profumate
3) Non fare bagni o docce troppo prolungati
4) Non utilizzare acqua troppo calda. Mantenere la temperatura tra i 35 e i 37 gradi
5) Asciugare la pelle tamponando e non sfregando
6) Dopo il lavaggio e anche indipendentemente da esso idratare la pelle più volte al giorno per correggere lo stato di secchezza cutaneo, l’irritazione e il prurito
Nella fase acuta, la terapia si basa su preparati cortisonici o prodotti antiinfiammatori ad uso locale ed è fondamentale individuare ed evitare il contatto con l’antigene.
Il nickel è la causa più frequente di allergia ai metalli; le mani sono le sedi più comunemente colpite perla dermatite nickel sistemica tuttavia, altre zone del corpo possono essere interessate. Sono più sensibili le donne (circa il 10%) rispetto agli uomini e sono colpite tutte le fasce di età ed è più presente in alcuni ambiti professionali fra cui i parrucchieri in cui il tasso di prevalenza si aggira intorno al 27-38%.
Soprattutto nelle allergie al Nichel è importante eliminare la bigiotteria creme e prodotti non testati per il nichel ed adottare una dieta adeguata.