Consigli alimentari per soggetti che soffrono di Disturbi Gastro Intestinali

Reflusso | Mandragoras | Lo Shop di erboristeria La Mandragola​​ San Martino Buon Albergo

I disturbi gastro intestinali sono alterazioni funzionali dell`apparato digerente che colpiscono il 15-20% della popolazione (consiglio di dare un occhiata  all’articolo a cura del Prof. Giancarlo). Non vi è una terapia farmacologica universale per diminuire i sintomi di questo disturbo. I farmaci maggiormente utilizzati come palliativi per questo disturbo possono essere suddivisi in classi in base al meccanismo d`azione:

  • Azione chimica (tamponi che innalzano il pH)
  • Antagonisti del recettore H2 istaminergico (es: Ranitidina) e Muscarinico (caduti in disuso)
  • Inibitori della pompa protonica gastrica H/K-ATPasi (es: Lansoprazolo e derivati)

Oltre a queste tre “classi” di farmaci, esistono dei rimedi fitoterapici, che grazie a particolari fitocomplessi, velocizzano lo svuotamento dello stomaco (azione procinetica ) evitando la formazione di gas al interno di stomaco e intestino.
In assoluto il primo, e il miglior rimedio, per diminuire i sintmi di questo disturbo (che può essere transitorio o cronico), è una corretta dieta in associazione ad alcune semplici norme alimentari da rispettare come:

  • mangiare lentamente: infatti la “prima digestione” avviene in bocca
  • mangiare poco e spesso: piccoli pasti  distribuiti lungo l’intero arco della giornata
  • mangiare carne solo a pranzo e preferire cibi leggeri a cena
  • evitare grandi quantità di sale o di peperoncino

Una dieta sana ed equilibrata difficilmente può essere progettata ad hoc o in maniera universale e i consigli riportati in questo articolo non hanno lo scopo in alcun modo di sostituirsi al parere del vostro medico curante.

I CIBI DA EVITARE:

FRUTTA: tutti quei frutti (e succhi di frutta) aspri come: limone, arance, kiwi, pompelmo, melograno, mirtilli etc. Questi alimenti contengono grandi quantità di acidi (acido citrico, acido L-ascorbico, etc) che abbassano il pH.
VERDURA: pomodori, verdura a foglia larga, cipolla cruda, aglio, scalogno. Queste verdure sono difficilmente digeribili e tendono a fermentare a livello gastrico provocando gonfiore addominale o reflusso.
LATTE E DERIVATI: latte intero, gelato, formaggi stagionati,  piccanti, fermentati, e latticini particolarmente grassi (panna, burro, etc). I grassi contenuti in questi derivati del latte sono difficilmente digeribili.
CARNE: insaccati (mortadella, salame, salsiccia, pancetta, coppa, ciccioli, cotechino e zampone) carni grasse (manzo). È sempre preferibile scegliere carni bianche (pollo o tacchino) cotte ai ferri (senza l’aggiunta di olio o burro) a quelle rosse.
PESCE: pesce fritto e pesce particolarmente “grasso” come il pesce azzurro
DOLCI: da evitare torte, biscotti o dolci grassi e moderare il consumo di cioccolata
BEVANDE: caffè, bevande gassate, liquori, tè

CIBI DA CONSUMARE CON MODERAZIONE:

FRUTTA: uva, fragole, lamponi, mirtilli, pesche, succhi o centrifughe
VERDURA: cipolla cotta, crauti
LATTE E DERIVATI: yogurt, latte parzialmente scremato
CARNE: manzo tritato magro, uova, prosciutto
BEVANDE: birra

CIBI CONSIGLIATI:

FRUTTA: banana, mela, pera e frutta non aspra (unica avvertenza è quella di mangiare pere o mela senza la buccia che tende a fermentare)
VERDURA: carote, cavolo, piselli, broccoli, fagioli, verdure cotte a vapore (finocchio, verze, etc)
LATTE E DERIVATI: formaggi freschi con pochi grassi, latte scremato (o ancora meglio di riso/soia)
CARNE: carne di pollo, tacchino, manzo magrissimo
PESCE: tutto il pesce (escluso il pesce azzurro)
DOLCI: sostituire i dolci con frutta secca e per la colazione/spuntini preferire crackers e fette biscottate o al massimo biscotti secchi con pochi grassi
BEVANDE: acqua
Anche la cottura è un fattore importante da tenere in considerazione. I migliori tipi di cottura sono: la cottura al vapore, ai ferri, alla griglia, alla piastra, a lesso, al forno e al cartoccio. Il fritto o la cottura con grandi quantità di grassi animali/vegetali (burro e olii) sono tassativamente da evitare.
Link per scaricare tabella